KIT METANO - BLUEMEC Srl - LPG & CNG Systems

Vai ai contenuti
Kit e Componenti METANO

I nostri kit di trasformazione a METANO riducono la quantità di emissioni inquinanti
rilasciate in atmosfera dalle auto, garantendo sicurezza.

kit Iniezione
Multipoint METANO
INFINITY




kit Iniezione
Multipoint METANO
COSMOS
OBD



kit Iniezione
Diretta METANO
VENUS
OBD



kit Iniezione
DDF METANO
COSMOS
OBD



Valvole Serbatoio METANO

Valvole di Carica METANO


Cos'è il METANO?
Il Metano (CH4) è un combustibile presente in natura come Gas Naturale e non necessita di molte lavorazioni per poter essere utilizzato.
Nel Metano non sono presenti impurità, zolfo, composti di piombo  ed idrocarburi aromatici per cui si ottengono bassissimi livelli di  emissioni inquinanti allo scarico e con assenza di odori.

Quanto sono ecologiche le auto a METANO?
I veicoli alimentati a Metano producono molta meno quantità di CO2 riducendo in questo modo la formazione di Ozono nell’atmosfera, inoltre si riducono drasticamente anche le emissioni di CO e degli Ossidi di Azoto (NO x).
Gli HC emessi sono inoltre quasi totalmente composti da Metano puro non nocivo. Inoltre, nella fase di combustione non vengono emessi particolati ( ad es.PM10 ).
Quali auto si possono
trasformare a METANO?

Tutte le auto a benzina con sistema di alimentazione carburatore e ad iniezione possono essere convertite a Metano. Anech i modelli dotati di marmitta catalitica ed omologati fino a Euro 6.
Tutte le auto alimentate a benzina con sistema di alimentazione a carburatore, ad iniezione con marmitta catalitica, possono essere convertite a gas: sia quelle ad iniezione indiretta che quelle ad iniezione diretta.
Per installare un sistema Gas Naturale su un'auto è opportuno verificare presso un'officina specializzata la corretta tipologia di sistema da installare sullo specifico modello.
Quale manutenzione è richiesta dall’impianto METANO?

L’impianto deve essere sottoposto a controlli periodici (es. sostituzione filtro) secondo un piano di manutenzione programmata ogni 10-20.000 Km, in corrispondenza dei normali tagliandi della vettura.
L’auto perde potenza con l’alimentazione a METANO?

Il Metano presenta delle caratteristiche fisiche e chimiche che inevitabilmente portano ad un calo di potenza dell’auto.
Ma, con i il sistemi iniezione di BLUEMEC SRL, le perdite di potenza sono limitate e dell’ordine del 10% , influenzando minimamente la guida del veicolo.
Gli impianti METANO sono sicuri?

Si, il livello di sicurezza di un veicolo a METANO è equivalente a quello di un veicolo alimentato a Benzina o Diesel, infatti gli impianti rispondono alla normativa europea ECE R110 che garantisce standard di sicurezza molto elevati, definiti sulla base di specifiche internazionali e test (crash test, incendio veicolo, etc.) estremamente severi.
Inoltre, il METANO, grazie ad alcune caratteristiche è maggiormente sicuro rispetto ad altri carburanti, per esempio:

• il METANO è più leggero dell’aria ed in caso di perdite si disperde verso l’alto volatilizzandosi e non ristagna a livello del suolo;
• è necessaria una concentrazione del 5% di METANO per rendere infiammabile una miscela con aria mentre nel caso della benzina è sufficiente l’1%;
• la temperatura di autoaccensione di una miscela aria/METANO è di 595 °C, più che doppia rispetto a quella di una miscela aria/benzina vaporizzata (270 °C);
• le bombole METANO sono omologate e collaudate con standard severissimi. I serbatoi metano sono realizzati in acciaio ad alta resistenza o in combinazione all’uso di materiali compositi per limitare il peso del serbatoio stesso. I serbatoi sono collaudati a 300 bar, 1.4 volte la normale pressione di esercizio.
Come si calcola il consumo del carburante con alimentazione a METANO?

Si devono valutare i seguenti fattori:
• La bombola Metano è riempita con gas allo stato gassoso e non liquido, quindi la misura del carburante avviene in kg e non litri.
• Il rapporto tra la capacità del serbatoio in litri e la massa di gas contenibile a 220 bar è circa 0,17. Un serbatoio da 100 l , riempito a 220 bar, può contenere circa 17 Kg di Metano. In termini di percorrenza chilometrica un Kg di Metano equivale a circa 1,7 litri di benzina. Nel caso di un’auto con consumo medio a benzina di 13 km/litro con una bombola da 100 litri si percorreranno pertanto quasi 400 chilometri.
• In virtù del minor costo del Metano si ottiene generalmente un risparmio del 65% .
Come si usa un impianto a METANO?

Con l’installazione dell’impianto a Metano il veicolo diventa Bi-fuel, cioè in grado di viaggiare indifferentemente a Metano o a Benzina. In questo modo aumenta l’autonomia originale del veicolo, in funzione delle dimensioni del serbatoio gas installato. L’auto viene di norma avviata a benzina prima di passare automaticamente a Metano, perciò è necessario avere sempre un certo quantitativo di benzina nel serbatoio, che serve anche a preservare la pompa della benzina che si usurerebbe prematuramente girando a secco. Quando viene esaurito il metano, il veicolo passa automticamente a benzina, a questo punto basta che il conducente faccia rifornimento e prema il pulsante di commutazione.
Quali vantaggi offre la trasformazione a METANO?
- Notevole risparmio sul costo del carburante (oltre il 65% rispetto alla Benzina).
Una bombola con capacità di 100 litri può contenere circa 17 Kg di Metano alla pressione di 220 bar e 1 Kg di gas corrisponde in termini di percorrenza a circa 1,7 litri di Benzina. In genere, dipendente dal numero di bombole installate, l’autonomia va da 300 a 400 km.
- Minori emissioni che garantiscono normalmente la circolazione dei veicoli alimentati a Metano anche in caso di limitazioni del traffico. Un veicolo alimentato
a Metano riduce di oltre il 20% le emissioni di CO2, contribuendo alla riduzione dell’effetto serra.
- La combustione del Metano non produce residui carboniosi (che determinano l’annerimento dell’olio motore). Per questo motivo l’olio motore dei veicoli a gas si presenta limpido e con caratteristiche inalterate anche dopo molte migliaia di chilometri e ciò contribuisce a migliorare il rendimento ed a ridurre l’usura del motore.

Com'è fatto un moderno sistema METANO?

La più recente evoluzione tecnologica dei sistemi di conversione a METANO è rappresentata dagli impianti ad iniezione sequenziale multipoint come il COSMOS . Questo sistema ad iniezione sequenziale “fasata” di METANO, in cui il gas viene iniettato nel singolo cilindro da un iniettore sincronizzato con la fase del cilindro stesso in modo del tutto analogo a quanto avviene nel funzionamento a Benzina, è concepito per motori da 2 a 10 cilindri, inclusi turbo, Valvetronic, Twin Air e Multi Air.

Per i motori ad Iniezione Diretta, BLUEMEC ha studiato il kit VENUS che offre la possibilità di convertire questi nuovi motori, richiedendo solo un bassissimo consumo di benzina.
I componenti fondamentali dell’impianto sono:

Valvola di carica: la presa ha un attacco con filettatura, dotata di valvola di non ritorno, tramite cui viene riempita la bombola. La presa di carica non è ancora standardizzata e sono disponibili adattatori per questo tipo di prese. La valvola è installabile nel vano motore, sulla carrozzeria o sotto sportellino benzina se lo spazio disponibile lo consente.

Bombola CNG: Viene riempito con il gas ad una pressione di circa 220 bar. Essendo il Metano in fase gassosa l’unità di misura al rifornimento è il Kg che misura il peso di combustibile introdotto. I serbatoi Metano sono realizzati in acciaio ad altissima resistenza o con soluzioni composite di metallo e fibre composite.

Valvola Cilindro: Valvola multifunzionale montata sulla bombola per permettere la carica del gas in entrata dalla presa di carica ed alimenta il circuito dell’impianto. La valvola è generalmente munita di valvole di sicurezza termiche e di sovrappressione e viene collaudata installata sulla bombola secondo severe normative.

Riduttore: Riduce la pressione del gas stabilizzandola al livello ottimale per l’alimentazione. È dotato di elettrovalvola di sicurezza per la chiusura del circuito Metano allo spegnimento del motore.
Filtro Gas: Priva il Metano di impurità e residui oleosi, al fine di non compromettere il funzionamento degli iniettori.

Sensore MAP: L’impianto di BLUEMEC è, inoltre, dotato di sensori di temperatura, pressione del gas e carico motore per ottimizzare il funzionamento del sistema.

Iniettori: Controllati dalla centralina elettronica di iniezione del sistema (ECU) iniettano in fase con il motore la corretta quantità di gas in ciascun cilindro.

Commutatore GAS/Benzina: Permette la commutazione da gas a benzina e gestendo il segnale proveniente dal manometro presente nel circuito, indica il livello di riempimento della bombola gas tramite una scala di led.
Nel funzionamento normale il veicolo si avvia a benzina e passa automaticamente a Metano,dopo che il motore ha raggiunto la corretta temperatura di funzionamento. In caso di esaurimento del gas il sistema torna automaticamente a benzina e avverte il conducente con un allarme sonoro.

Centralina di Controllo (ECU): La centralina Gas è connessa anche con la centralina originale benzina e tramite la lettura di alcuni segnali e l’applicazione di alcuni algoritmi, calcola la giusta quantità di gas da iniettare per ogni cilindro. La centralina Gas è calibrata in fase di installazione in base alle specifiche del veicolo ed in maniera autoadattativa gestisce i parametri di funzionamento in funzione delle condizioni d’uso del motore.
© 2020 Bluemec Srl
BLUEMEC SRL
Sede Amministrativa:
Piazza Vittoria 8, 35012 Camposampiero (PD)
Sede Operativa:
Fax +39 049 9549413
P.IVA 04115500284
Scrivi al Customer Care
Contatta il nostro Customer Care per richiedere informazioni sui kit di conversione Bluemec.
Torna ai contenuti